lunedì 4 novembre 2013

Tu mi fai un regalo

In cucina, ore 20 circa.
A tavola ci sono due adulti e un bambino di tre anni che finiscono di cenare, mentre una neonata li osserva attenta dal seggiolone.

Mamma, ho pensato una cosa, sai mamma, ho avuto una bella idea, proprio una bella idea... siccome sono stato bravo bravissimo questa sera, ho mangiato tutti i 5 bocconi che volevi tu anche se io non li volevo più, ecco ho avuto una bella idea... tu mi fai un regalo e io mangio la frutta sul divano davanti alla tv mentre guardo Peppa. Proprio una bella idea, eh? Mi dai la frutta sul divano? Mamma mamma mamma... mi fai un regalo? 

Papà Gabbiano e io siamo ovviamente scoppiati a ridere e il nostro Piccolo Uomo ha ottenuto quel che voleva.
Che saranno mai due mandarini sul divano.

Diciamo che ci andava di premiare la creatività, diciamo che tutte queste parole dette esattamente così tutte di un fiato meritavano un'eccezione, anche solo come buona alternativa al capriccio.

Facciamo finta che non abbia appena insegnato a sua sorella come fregarci. Lesson number one, stay tuned.

6 commenti:

  1. Alla fine magiare sul divano piace anche a noi adulti! :-))))

    RispondiElimina
  2. ogni tanto lascio la briosh a mattia..che se la mangiucchia sul divano, ma il papa' non vuole ...assolutamente, noi lo facciamo di nascosto ehehe

    RispondiElimina
  3. Ma sì, ci sta un po' di dialogo e contrattazione, non siamo mica in caserma :-)

    RispondiElimina
  4. ah ah, ma com'è che questi pupi hanno tutti le stesse geniali trovate?

    RispondiElimina
  5. Anche noi spesso sgarriamo con la regola che non si mangia sul divano, ma e' anche bello trasgredire ogni tanto!

    RispondiElimina

Ascoltare e raccontare, è un po' la stessa cosa. Bisogna essere disponibili, lasciare sempre l'immaginazione aperta (Antonio Tabucchi)