mercoledì 19 giugno 2013

Cambio casa, cambio vita (cit.)

Ozio. Frescura. Seduta all'ombra sul dondolo. Osservo gli altri smontare mobili, imballare pacchi, trasportare scatole, ah questa sì che è vita.
Non ricordo di esser rimasta seduta a far niente da... boh, forse dallo scorso inverno quando la Gattina era ancora nella mia pancia. 
Mi godo questo attimo. Sono qui. Ora.

Assaporo il morbido dei desideri realizzati, il frizzante dei sogni inseguiti con caparbietà e incoscienza, la consapevolezza rotonda dei traguardi raggiunti con le nostre sole forze.

Con un pupo 2enne e una pancia in crescita poteva bastare il cedimento di un attimo per accontentarsi della Casa Qualsiasi, specialmente se sono anni che cerchi la Casa Ideale, quella in cui sentirti davvero a casa, come ci eravamo sentiti 7 anni fa entrando qui, nella nostra Villa Microbica. E invece bastava aspettare, avere fiducia, non mollare. Ignorare il calendario. Sentirsi fortunati.

Ed è arrivata lei, la Casa Ideale: assomiglia tanto a Villa Microbica da sembrare la sorella maggiore, con un grande giardino tutto nostro per i pupi. Oggi ha iniziato a prender forma, tra un paio di giorni cominceremo a viverla. 
Sono così contenta che non mi importa dei 105 scatoloni da disfare. Se poi volete passare a darci una mano... mi casa es tu casa!

8 commenti:

  1. Dai il peggio e' passato! Noi abbiamo ancora le cantine da sistemare dopo quasi 3 anni dal trasloco...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto! Questo sarebbe il mio piano... rallentare, ci riuscirò?!?

      Elimina
  2. Questa casa sembra proprio perfetta per il vostro quartetto e nessuna fatica oscurerà la gioia di vedere i tuoi bambini correre in giardino!
    Chissà se prima o poi pure noi ...
    Io non sono brava con gli scatoloni ma se hai bisogno, fai un fischio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ma se decidi ti offro la mia consulenza! Baci

      Elimina
  3. io ho messo le tende dopo 2 anni... traqnuilla tutto arriva nel momento che deve arrivare...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Clap clap, queste parole sono musica per le mie orecchie (assonnate) grazie!

      Elimina
  4. conosco il signor trasloco...io l ho fatto cn un gran pancione dopo qualche giorno che mi sono stabilita nella casa in cui abito ora nasce il mio primo e unico per ora pupo :)
    lo ricordo come fosse ieri, avevo le caviglie gonfissime avevo la pancia che tirava e una voglia di sedermi ogni tre per due..
    vivo qui da due anni e mezzo l eta' del mio piccolo...se guardo in giro vedo che mi sono sistemata si puo' dire solo da qualche mese...forse prima con il bimbo piccolon non ho mai avuto il tempo vero per sistemare tutto alla perfezione.
    ora e' apposto , finalmente.
    anche se spero non sia la mia ultima casa qui non e' grandissimo e il desiderio di averne una piu' grande ce l avrei, solo che di farmi un altro trasloco non so se lo reggerei piu.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ma allora c'è chi è più temeraria di me :)
      Già così con la pupa di tre mesi e il grande di nemmeno tre anni è stata dura...
      Grazie che sei passata di qui e... mai dire mai ;)

      Elimina

Ascoltare e raccontare, è un po' la stessa cosa. Bisogna essere disponibili, lasciare sempre l'immaginazione aperta (Antonio Tabucchi)