domenica 10 giugno 2012

Quadrati di stoffa e pensieri di luce


Subito mi sono emozionata, e forse anche un po' arrabbiata, come spesso mi accade davanti agli intoppi che ostacolano il cammino.

Poi mi è sembrato così facile ritagliare un quarto d'ora di tempo per un acquisto importante e ho sorriso di me stessa, così affannata e travolta da giornate pesanti in cui dimentico persino di mangiare, ma ancora lucida da distinguere le cose preziose.

Ieri l'ho infilato nel borsone, tra i costumini e la crema doposole di Piccolo Uomo. E nel viaggio verso il mare ho raccontato la semplicità e bellezza di un gesto, fiera del mio essere chakrista come tempo fa mi definì un'amica perché credo davvero nelle energie sottili, nelle cose che non capitano per caso e nella forza del pensiero.

Tra poco lo spedirò.
Bon voyage, piccolo quadrato di stoffa che porti il mio pensiero di luce a chi cerca.


4 commenti:

  1. Bella idea quella di Nina!

    RispondiElimina
  2. E rieccomi, blogger non l'avrà vinta! Gno Gno Gno ;)
    Ci tenevo a lasciare un segno di gratitudine, a dirti che Arancione e davvero un Segno! E che sei stata davvero dolce, per tutto *__*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah ah! Se abbiamo contagiato pure te con gno-gno-gno....
      Grazie a te Nina, per aver condiviso con noi il tuo desiderio!
      L'arancione è un bellissimo segno delle energie positive in circolo :)

      Elimina

Ascoltare e raccontare, è un po' la stessa cosa. Bisogna essere disponibili, lasciare sempre l'immaginazione aperta (Antonio Tabucchi)